PortoDeiPiceni

Civitella del Tronto

Territorio comunale

posizione del comune di Civitella del Tronto (l'immagine si ingrandisce con un click)

  • Coordinate geografiche: N 42°46'27.84 - E 13°40'23.52
  • Massima altitudine: 1.814 metri s.l.m. - località abitata Cerqueto 615 mt. s.l.m.
  • Località abitate (al 09/10/2011): Borrano (122 ab.), Cerqueto (122 ab.), Civitella del Tronto (691 ab. - 613 nel 2001), Collebigliano (231 ab.), Cornacchiano (44 ab.), Gabbiano (23 ab.), Piano San Pietro (31 ab.), Ponzano (299 ab.), Ripe (107 ab.), Rocche di Civitella (23 ab.), Sant'Andrea (305 ab.), Villa Lempa (1090 ab. - 872 nel 2001), Villa Passo (169 ab.), Favale (7 ab.), Collevirtù (34 ab.), Fucignano (60 ab.), Lucignano (123 ab.), Piano Risteccio (157 ab.), Rocca Ceppino (204 ab.), Rocca Ischiano (54 ab.), Santa Reparata (98 ab.), Sant'Eurosia (277 ab.), Santa Croce (755 ab. - 167 nel 2001), Pagliericcio (13 ab.), Valle Sant'Angelo (23 ab.), case sparse (271 ab.)
  • Confina con i comuni di Campli (5,3 km), Folignano (6,1 km), Sant'Egidio alla Vibrata (6,5 km), Ascoli Piceno (8,9 km), Sant'Omero (9,5 km), Valle Castellana (14,9 km)
  • Guarda mappa e stradario di Civitella del Tronto, con distanze chilometriche

Civitella sorge a 586 metri s.l.m. in posizione dominante su un territorio molto esteso posto alle pendici della Montagna dei Fiori e del Monte di Campli (i Monti Gemelli separati dalle Gole del Salinello) e quindi quasi completamente montuoso. 

Sconosciuta l'epoca dei primi insediamenti, la storia di Civitella è legata alla sua elevata e strategica posizione al confine con lo Stato Pontificio. Il paese, fondato da popolazioni in fuga della invasioni barbariche, venne protetto dal 1280 da una cinta muraria dotata di cinque torrioni (poi distrutti nel 1495 dagli stessi civitellesi in rivolta contro i signori d'Aragona) e del castello angioino. Quest'ultimo divenne tra il 1564 e il 1576 una fortezza borbonica inespugnabile, nel 1557 resse eroicamente l'assedio dell'esercito francese e papalino, tanto da meritare il grado di città e il titolo di "fidelissima" dall'imperatore Filippo di Spagna. Fu assediata nel 1798 e ancora nel 1806, quando capitolò con onore alle truppe francesi. Dal 1816 (Congresso di Vienna) tornò sotto il Regno delle Due Sicilie. Nel 1861 Civitella e gli ultimi soldati borbonici resistettero otto mesi (fino al 20 marzo) all'assedio dell'esercito piemontese nonostante l'annessione e l'unificazione di Italia fossero avvenute già nel settembre 1860. 

La storia, caratterizzata da assedi e battaglie, ha influito sulla struttura della cittadella fortificata rinascimentale che si stringe intorno alla ormai millenaria fortezza, estesa 25.000 mq e con una facciata lunga quasi mezzo chilometro, la cui struttura attuale si deve all'intervento spagnolo del 1559 quando vennero costruite le mura di cinta, il Palazzo del Governatore e numerose opere civili e militari. Oltre al belvedere, conserva tre piazze d'armi, il bastione di S.Giacomo e il Museo storico della Fortezza, all'interno del quale sono esposti armi, vessilli, antiche divise e mappe.  

Degne di nota all'interno del borgo della "Città Fortezza" sono anche:

- la duecentesca Porta Napoli, 

- la Chiesa di S. Lorenzo, del XVI sec., in cui sono la croce in argento e rame del Patrono S. Ubaldo e la cripta della Beata Angiolina di Corbara, sede del Museo Parrocchiale;

- la chiesa di S. Francesco, tempio trecentesco ospitante un rinomato coro ligneo e sulla facciata un pregiato rosone; 

- la chiesa di S. Maria degli Angeli

- la "Ruetta, d'Italia la via più stretta"

- l'Abbazia di Montesanto (monastero benedettino edificato per volere di S. Benedetto da Norcia nel 542), 

- il monumento marmoreo a Matteo Wade (in onore del comandante irlandese che difese la fortezza nel 1806). 

Nel territorio comunale si trovano anche il Santuario e il Convento di Santa Maria dei Lumi, le cascate e le Gole del Salinello, le oltre 30 grotte sui fianchi della Montagna dei Fiori a Ripe. 

Nello straordinario scenario di Civitella, d'estate vengono organizzati concerti, spettacoli teatrali, sfilate di moda all'aperto. A luglio la Sagra dei "maccheroni nei ceppi" che, insieme al "pollo alla Franceschiello" e al "filetto alla borbonica" sono una specialità gastronomica locale.

Fa parte della Comunità montana dei Monti della Laga, dell'Unione di comuni Val Vibrata.

Numerose sono le frazioni sparse nel territorio.

Villa Lempa ha un importante agglomerato industriale.

 

 

Cerca con il PortoDeiPiceni tutto quello che riguarda Civitella del Tronto :

 

 Galleria fotografica

 

Dati Amministrativi

 

Altre informazioni
  • Santo Patrono [più info]:Sant'Ubaldo
  • Giorno festivo [più info]: 16 maggio
  • Zona sismica [più info]: zona 2, intensità sismica media
  • Zona climatica [più info]:zona E, 2327 gradi/giorno
  • Cognomi più diffusi [più info]: Di Antonio, Di Giuseppe, Ferri, Di Matteo, Di Luigi, Di Giacomo, Bruni, Di Domenico, Di Filippo, Di Donato.
  • Gemellaggi [più info]:

 

 Principali dati statistici
Principali dati sociali ed economici del comune
alla datadescrizionevaloredettagli
confronti
 comuneprovincia Italia 
01/01/2016Superficie comunale (kmq)77,74vedi indice Italia=10000,266,471.000
01/01/2016Residenti5.116vedi indice Italia=10000,085,121.000
01/01/2016Densità (residenti/kmq)-vedi 66159201
01/01/2016Stranieri406vedi % su tot. residenti7,97,78,3
censim.2011Tasso occupazione %-vedi 42,545,145,0
censim.2011Tasso disoccupazione %-vedi 12,811,011,4
per.imp.2016Imponibile Irpef pro-capite (euro)13.545vedi indice Italia=100650100
31/12/2015Depositi banc. pro capite (euro)vedi indice Italia=100061100
31/12/2015Impieghi banc. pro capite (euro)vedi indice Italia=100058100
censim.2011Incidenza abitazioni di proprietà0,8vedi % su tot. abitazioni0,876,971,4
31/12/2015Posti letto strutture ricettive276vedi ogni 100 abit.5,416,78,0
censim.2011Imprese attive339vedi ogni 100 abit.6,58,77,8
31/12/2015Autovetture -vedi ogni 100 abit.71,865,461,6
2015Raccolta differenziata (kg/ab/anno)343vedi % su tot. rifiuti58,158,747,5

 

 Per approfondire statistiche e informazioni

 


MM-2018 PortoDeiPiceni da un'idea di Gianluca Paniccia.

Leggi le  note legali  per l'uso del sito - Scrivici una  email - Vai alla nostra pagina   facebook