La qualità del mare:  le Bandiere Blu

Bandiera Blu 

La F.E.E.E. Italia - Foundation for Environmental Education in Europe ossia Fondazione per l'Educazione Ambientale in Europa, ogni anno dal 1987 assegna le ambitissime Bandiere Blu [http://www.blueflag.org], riconoscimento internazionale che intende premiare la qualità delle spiagge e degli approdi turistici in tutta Europa.

La FEEE é una organizzazione senza scopo di lucro ed indipendente con sede in Danimarca; nel corso degli anni l'assegnazione della Bandiera Blu ha assunto (forse in modo eccessivo) un ruolo anche nella promozione turistica delle località marine e nella presunta certificazione di qualità dei servizi turistici offerti.

In effetti l'assegnazione avviene sulla base della soddisfazione di determinati parametri riguardanti condizioni ambientali, sicurezza e balneabilità delle spiagge i cui criteri sono:

 

Educazione ambientale e informazione
1. Le informazioni relative agli ecosistemi costieri, alle aree naturali e sensibili devono essere affisse (i)
2. Le informazioni sulla qualità delle acque di balneazione devono essere affisse (i)
3. Le informazioni riguardanti la Campagna Bandiera Blu devono essere affisse (i)
4. Il codice di condotta concernente l’area della spiaggia deve essere affisso e le ordinanze balneari devono poter essere disponibili, quando richieste (i)
5. Un minimo di 5 attività di educazione ambientale devono essere proposte ogni anno (i)


Qualità delle acque
6. Conformità con i valori previsti dalla Direttiva Europea sulle Acque di Balneazione, relativamente a: Coliformi totali, Coliformi fecali e Streptococchi fecali (i)
7. Nessuna discarica urbana o industriale deve essere presente in prossimità della spiaggia (i)
8. Monitoraggio della barriera corallina in prossimità della spiaggia (criterio non applicabile per i paesi europei)
9. Conformità alle Direttive Europee sul trattamento delle acque reflue e sulla qualità delle acque di scarico (g)
10. Le alghe e gli altri tipi di vegetazione dovrebbero essere lasciati decomporre sulla spiaggia a meno che non rappresentino un fastidio (i)


Gestione ambientale
11. Un Comitato di Gestione della Spiaggia deve essere istituito e deve farsi carico della creazione di sistemi di gestione ambientale e di regolari audit sui servizi e sulle strutture della spiaggia (g)
12. La spiaggia e l’area ad essa prospiciente devono trovarsi nelle condizioni di massimo rispetto dei piani regolatori e della legislazione ambientale (i)
13. La spiaggia deve essere pulita (i)
14. Cestini per i rifiuti devono essere disponibili in numero sufficiente sulla spiaggia ed in prossimità di essa e devono essere regolarmente controllati e svuotati (i)
15. Contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti devono essere disponibili sulla spiaggia ed in prossimità di essa (i)
16. I servizi pubblici sulle spiagge devono essere adeguati e puliti, le acque di scarico devono essere allacciate al sistema fognario o stoccate in contenitori a tenuta stagna da svuotare in maniera appropriata (i)
17. Sulla spiaggia deve essere fatto rispettare il divieto di campeggio, di circolazione con autoveicoli o motoveicoli e deve essere proibito ogni tipo di discarica (i)
18. Deve essere strettamente osservato il divieto di accesso alla spiaggia di cani e di altri animali domestici (i)
19. Le costruzioni e le attrezzature della spiaggia devono essere tenuti in buono stato di conservazione (i)
20. Mezzi di trasporto sostenibili devono essere promossi nell’area circostante la spiaggia (g)


Servizi e sicurezza
21. Un numero adeguato di personale, servizi e attrezzature di salvataggio deve essere disponibile(i)
22. L’equipaggiamento di pronto soccorso deve essere disponibile (i)
23. Deve essere prevista la gestione dei diversi modi di utilizzo e fruizione della spiaggia, tale da prevenire conflitti ed incidenti (i)
24. Piani di emergenza per i casi di inquinamento o rischio per la sicurezza ambientale devono essere predisposti (i)
25. L’accesso alla spiaggia deve essere sicuro (i)
26. La spiaggia deve essere pattugliata (criterio non applicabile per i paesi europei)
27. Una fonte di acqua potabile deve essere disponibile sulla spiaggia (g)
28. Almeno una spiaggia Bandiera Blu per ogni Comune deve avere un accesso e dei servizi per disabili (i)
29. Una mappa nella quale siano indicati i differenti servizi presenti sulla spiaggia deve essere affissa (i)

 

 

Legenda: (i) = imperativo (g) = guida

 

Bandiere Blu assegnate nel corso degli anni alle spiagge; le bandiere possono essere eventualmente assegnate a circoscritte spiagge o aree comunali: 

  2003 2004 2005 2006 2007 2008
Cupra Marittima Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu - Bandiera Blu Bandiera Blu
Grottammare Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu
S.Benedetto del Tronto Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu
Martinsicuro Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu
Alba Adriatica Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu - Bandiera Blu Bandiera Blu
Tortoreto Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu
Giulianova Bandiera Blu - Bandiera Blu - Bandiera Blu Bandiera Blu
Roseto degli Abruzzi Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu
Pineto Bandiera Blu - - Bandiera Blu Bandiera Blu Bandiera Blu
Silvi Bandiera Blu - - - - Bandiera Blu
totali Italia     90 90 96 104

 

 

Nel 2007 e 2008 l'approdo turistico di San Benedetto del Tronto ha ottenuto la Bandiera Blu riservata ai porti. 

 

E' nostra intenzione esprimere alcuni pareri e presentare alcuni dati utili per verificare o confutare la corrispondenza tra qualità riscontrata e bandiere blu assegnate.

 

 


2000-2017 PortoDeiPiceni da un'idea di Gianluca Paniccia.

Leggi le  note legali  per l'uso del sito - Scrivici una  email - Vai alla nostra pagina   facebook